Zona Di Comfort: Come Uscirne

La zona di comfort è probabilmente la più grande nemica del tuo successo.

È una barriera che ti impedisce di accedere pienamente al tuo potenziale e ti allontana anni luce dall’ottenere performance elevate.

Magari ti ci puoi anche sentire a tuo agio, ma, se vuoi crescere e migliorare, devi assolutamente abbandonarla.

Uscire dalla zona di comfort significa andare verso qualcosa di inusuale, e, quindi, almeno all’inizio, sconfortevole. Ma, se fai piccoli passi per spingerti costantemente fuori dalla tua zona di comfort, cosa pensi che succeda a quelle sensazioni di disagio? Diventano gradualmente più facili e più comode. Ed ecco allora che la tua zona di comfort è cresciuta insieme a te.

E ora che hai creato una nuova zona di comfort cosa vuoi fare?

Rimanere lì? NO! Continui a uscirne e a spingerti un po ‘oltre.

Tre strategie per uscire dalla tua zona di comfort:

  1. Sii coerente con i tuoi sforzi. La chiave è ripetere ogni piccolo passo più e più volte in modo che diventi una nuova abitudine. Più ripeti, più ti alleni a non sentire il disagio.
  2. Elimina la paura. Qual è la cosa peggiore che può accadere? Quando pensi di uscire dalla tua zona di comfort, chiediti di cosa hai paura: magari il rifiuto, il fallimento, la critica. Identificando la paura e che cosa può accadere nel peggiore dei casi, ti renderai conto che non c’è alcun pericolo e che qualunque cosa sia, lo puoi gestire.
  3. Preparati. Quanto più sei preparato, tanto meno scoraggiante sarà scorazzare fuori dalla tua zona di comfort. Ad esempio, se partecipare a eventi di networking è una strategia di lead generation per te, ma hai paura di parlare con persone nuove, preparati facendo la tua ricerca su chi partecipa, sulla posizione, sul layout e su ciò di cui vuoi parlare. Più sei preparato, meno sorprese avrai e più sicuro ti sentirai.

Ricorda, non puoi crescere restando nel comfort!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *