Butta la spazzatura! 5 abitudini che le persone di successo imparano a disimparare.

trash-316028_1280

Imparare è di fondamentale importanza quando si vuole crescere ed avere successo, e lo è altrettanto disimparare abitudini fallimentari e creare lo spazio necessario per abitudini nuove e vincenti. Disimparare è un compito impegnativo, visto che richiede uscire dai comportamenti automatici a cui siamo abituati, ma anche indispensabile.

Vuoi essere un Numero1? Ecco 5 abitudini mentali da disimparare:

  1. Compiacere. Siamo inclini a compiacere gli altri quando non ci sentiamo all’altezza, quando abbiamo paura di fallire e, quindi, di essere rifiutati. E’ uno schema che ha molto a che fare col bisogno di sicurezza, una sicurezza, però, ricercata fuori da sé. Per disimparare questo schema occorre nutrire se stessi, mettere attenzione sui i propri punti di forza, sui propri progressi, grandi o piccoli, evitare di farsi affossare da possibili feedback negativi, usandoli invece  per migliorare. Così facendo la propria autostima e la fiducia in se stessi crescono e, finalmente, la sicurezza si radica dentro se stessi.
  2. Dire sempre sì. Dire no, a volte, è visto come qualcosa di poco gentile. Tuttavia, saper dire un no franco e sincero è una grande caratteristica di una leadership personale eccellente. Fai a te stesso questa domanda: qual è il costo e qual è il beneficio di questo sì?
  3. Evitare il fallimento. Questo è il modo migliore per uccidere il successo. E’ famosa la frase di Thomas Edison “Non ho fallito, ho solo trovato 10000 modi che non funzionavano.” Quando entri per la prima volta in una palestra di judo la prima cosa che ti viene insegnato è cadere, perché è certo che cadrai e quando succederà sarai capace di cadere bene. Il fallimento, gli errori, altro non sono che grandi opportunità di crescita. Quando sbagli hai due opzioni possibili: vedere la sconfitta come segno della tua inadeguatezza e dei tuoi limiti, innescando un ciclo di emozioni negative e perdendo motivazione; oppure, imparare dalla sconfitta, usandola come feedback, dando vita a emozioni completamente diverse e rendendo la tua motivazione ancora più potente. La scelta è tua!
  4. Permettere alla paura di fermarti. La paura è un’emozione che tutti provano nel corso della propria esistenza. Mandela diceva “Coraggio non è l’assenza della paura, ma la capacità di agire nonostante la paura.” Dalla paura possono nascere la rabbia, la tristezza, l’ansia, la frustrazione, tutte emozioni che, di sicuro, non aiutano ad agire. Oppure, si può usare la paura e trasformarla in un potente alleato. Come? Comprendendo il messaggio che porta: quali abilità, quali competenze, quali risorse occorre migliorare? Da quale altra prospettiva si può valutare la situazione? A chi si può chiedere aiuto? Impara a danzare con la paura e prendi quei rischi che ti possono portare all’eccellenza.
  5. Pensiero negativo. Dai nostri pensieri nascono le nostre emozioni, dalle nostre emozioni le nostre azioni, dalle nostre azioni i nostri risultati. Se i risultati non sono quelli desiderati, è facile creare pensieri negativi che vanno a innescare un circolo vizioso. Vuoi risultati migliori? Devi necessariamente mettere consapevolezza, fermare questa spirale e iniziare a fare pensieri migliori, allenandoti ad usare, con te stesso e con gli altri, un linguaggio molto più positivo.

Cosa vuoi fare per disimparare questi schemi?

Buon allenaMente 😉

 

2 Reviews

  1. Ciao Paola,
    bellissimo articolo, complimenti!

    Io penso che noi Siamo abitudini! Negli ultimi mesi sto approfondendo questo argomento delle abitudini, leggendo, sperimentando e mettendo in discussione un po’ di convinzioni passate.

    In uno dei tanti libri letti sull’argomento ho trovato una ricerca che afferma che oltre il 95% delle nostre azioni, sono condizionate dalle nostre abitudini ( di comportamento e di pensiero ). Anche le nostre decisioni ( quelle che pensiamo di prendere attraverso un ragionamento razionale ) sono condizionate dalle abitudini.

    Quindi per fare una crescita robusta ( indipendente dagli imprevisti) è fondamentale creare abitudini potenzianti!

    Un abbraccio e complimenti per il tuo splendido lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *